Ottimizza il tuo tempo e produci mentre impari!

Condividi su:
Share on FacebookGoogle+Tweet about this on TwitterPin on PinterestPrint this pageEmail to someone

Un bravo professionista non è colui che è preparato su tutto, bensì una persona che impara continuamente, ogni giorno. Aggiornarsi, imparare cose nuove, a volte anche un po’ lontane dalla propria professione (perché è importante allargare la mente e cambiare prospettiva), e colmare le proprie lacune dovrebbe essere una pratica quotidiana in grado di occupare almeno il 20% del nostro tempo.

So già cosa state pensando: “Va bene Silvia, ma come faccio nel marasma di cose che ho da fare ogni giorno, anche a pensare ad aggiornarmi e studiare?”. Lo so, la gestione del tempo è uno dei crucci che assillano noi free-lance, ma con un po’ di organizzazione e astuzia è possibile aggiornarsi senza dover relegare questa attività ai week-end o alla sera dopo cena. E se a questo aggiungessi che, mentre studi, puoi anche creare contenuti utili per il marketing del tuo biz?

Non so se a te capita lo stesso, ma a me, nelle mie letture quotidiane, spesso viene da pensare “mmm, questo lo vorrei approfondire di più”, oppure “ne ho sempre sentito parlare ma non so bene di cosa si tratti”. Da qui parte la ricerca di una bibliografia di riferimento sul topic di turno fatta di link a blog, siti, pagine Facebook e Pinterest (si perché anche lui può essere uno ottimo strumento di studio) che colleziono e organizzo sia con l’aiuto di Feedly che con  strumenti propri dei social come, ad esempio, “salva link” di Facebook. All’interno del mio piano editoriale, programmo sempre almeno un articolo al mese su un argomento che non conosco, o sul quale vorrei saperne di più. Stabilita la data della sua pubblicazione, inizia il mio piano di battaglia. Ogni giorno, nella settimana che precede la pubblicazione, fisso due appuntamenti quotidiani di studio con tanto di sveglie e memo sul cellulare: dalle 12 alle 13, dalle 18 alle 19. Questi sono orari che funzionano per me e per le  mie dinamiche, ma tu potrai scegliere quelli più adatti a te. In genere sono orari in cui il lavoro rallenta, perché molto è già stato fatto prima, e il cazzeggio si fa un po’ più vivace. Orari in cui so di non togliere il tempo ad altro insomma e in cui posso stare anche tranquilla.

In queste sessioni mentre leggo e studio, prendo appunti e rielaboro le informazioni in chiave personale direttamente su Word, perché così il testo prodotto costituirà la base per il mio nuovo articolo, il quale sarà già praticamente scritto. Lo stesso metodo lo puoi applicare anche per la creazione di altri contenuti destinati al tuo marketing: e-book, corsi, post sui social. Un corso o un e-book non implicano necessariamente che tu sia onnisciente sulla materia. Certo, devi essere sicuro e padroneggiare la maggior parte degli argomenti che tratterai, ma ci sarà sempre qualcosa che vorrai conoscere meglio, quindi scaccia i sensi di colpa. Non sai quante notti ho passato a studiare prima di affrontare una mia classe nella mia precedente vita da ricercatore universitario!

Online c’è una vasta offerta, anche gratuita, che ti permette di avere cura della tua formazione. I webinar, ad esempio, sono un’ottima soluzione. Se vuoi approfondire il mondo del web-markting e del digital in generale, ti consiglio i webinar di Ninja Academy. C’è una vasta offerta gratuita e solitamente si svolgono in pausa pranzo, dalle 13 alle 14. Se, invece, vuoi saperne di più su come realizzare il contest online perfetto, ti consiglio la piattaforma di Leevia, ricca di tutorial, approfondimenti e case study. Vuoi imparare qualcosa di nuovo nei campi più diversi? Prendi parte agli incontri di apprendimento partecipativo di Iappa, puoi individuare quello che risponde alle tue esigenze in base anche a dove vivi. Se invece non sei un tipo da apprendimento in pillole, vuoi seguire dei veri e propri master e corsi semestrali e hai una buona padronanza della lingua inglese, ti consiglio Coursera, una piattaforma che raccoglie i migliori corsi delle più note università internazionali, tra cui Stanford e John Hopkins, con tanto di esercizi, verifiche, possibilità di parlare con i docenti ed esami finali.

Ricapitolando, per monetizzare il tempo che investi nel tuo aggiornamento e nella tua formazione e trasformarlo in marketing per il tuo biz:

  • fai una buona ricerca bibliografica sul web e salva, ogni volta che ti capitano sotto tiro, tutti i link relativi ad argomenti che vorresti approfondire;
  • cataloga e organizza i link che hai salvato per argomenti e priorità di approfondimento. Usa strumenti come Feedly, Google Drive, o le applicazioni interne a ciascun social in modo da ritrovare facilmente i contenuti per te interessanti;
  • ritagliati due finestre di tempo nell’arco della giornata e nella settimana (o più) prima della pubblicazione del tuo nuovo contenuto. Dovranno essere dei momenti in cui sei sicuro di essere tranquillo e di non togliere il tempo ad altro;
  • attingi a risorse online, come corsi e webinar, per usufruire di un apprendimento snello e immediato. Il web è pieno di fonti e possibilità, devi solo trovare quelle che fanno al caso tuo;
  • usa i momenti di studio per rielaborare in chiave personale i contenuti e scrivi tutto su Word. In questo modo avrai già la base pronta per i tuoi articoli e dovrai solo più editare e mettere a punto i dettagli. Lo so, richiede rapidità di pensiero e disciplina, ma con il tempo e l’esercizio diventerà tutto automatico.
Silvia Giordano Social Media Manager

Sono Silvia Giordano e mi occupo di Social Media per piccoli business. Aiuto le piccole realtà imprenditoriali ad entrare nel cuore delle persone attraverso i social network. Il mio motto è “se fai sempre la stessa cosa non puoi aspettarti mai risultati diversi”. Se vuoi chiedermi un consiglio o chiacchierare con me puoi farlo su Facebook.

ISCRIVITI A “CHICCHE”, LA MIA NEWSLETTER!

Iscrivendoti accetti le condizioni sul trattamento dei dati personali.

Condividi su:
Share on FacebookGoogle+Tweet about this on TwitterPin on PinterestPrint this pageEmail to someone

Lascia un commento